Skip to main content

Posts

L'inquinamento elettromagnetico e i suoi effetti

Cause
Per inquinamento elettromagnetico s’intendono gli influssi dei campi elettromagnetici derivanti da linee elettriche, apparecchi, attrezzature e trasmettitori. Tale inquinamento non emana odore, né lo si può vedere o udire. Esso può essere accertato unicamente con apparecchi di misura. I campi elettromagnetici sono presenti ovunque; se essi raggiungono una determinata intensità o agiscono durante un lungo lasso di tempo possono avere degli effetti sulla salute. Questi tipi di campi non sono da confondere con quelli geomagnetici naturali (radiazioni terrestri o vene d’acqua). Sintomi Ci sono persone che reagiscono sensibilmente all’inquinamento elettromagnetico. Esse provano delle sensazioni indefinite come sensazioni di stress, disturbi del sonno, mal di testa, stanchezza, dolori reumatici articolari e muscolari. Mentre a maggior parte delle persone non avverte alcun influsso sulla salute, gli effetti per chi è sensibile alle radiazioni elettromagnetiche sono talvolta seri. Valori…
Recent posts

Le onde elettromagnetiche

Con l'evoluzione delle nuove tecnologie ed il massiccio uso di apparati elettronici, sono stati effettuati numerosi studi scientifici sull’eventuale pericolosità delle onde elettromagnetiche per il corpo umano, alcuni hanno ribadito la presenza di notevoli effetti nocivi (tumori, perdita di memoria, cambiamenti nel comportamento e nello sviluppo dei bambini, riduzione della fertilità) altri hanno ribadito l’assoluta assenza di pericoli per il corpo umano; ad esempio un recente studio del National Cancer Institute (l’istituto americano che si occupa di ricerca sul cancro) ha rilevato che dopo aver usato un telefono cellulare per 50 minuti, i tessuti del cervello situati sul lato del telefonino metabolizzano più glucosio dei tessuti posti sull’altro lato. A tale proposito occorre precisare che a seguito di numerose ricerche scientifiche e studi di laboratorio su animali, le onde elettromagnetiche producono i seguenti effetti biologici:
da 25 a 30 MHz (CB, radio taxi, radioastronomia,…

Sindrome dell'edificio malato

La Sick Building Syndrome (S.B.S.) – Sindrome dell’edificio malato – denota il manifestarsi di un insieme di sintomi generali che colpiscono la maggior parte delle persone che trascorrono diverso tempo negli spazi confinati, di tipo residenziale e/o lavorativo. Generalmente si può assistere alla scomparsa di tali sintomi nel momento in cui si abbandona l’edificio “incriminato”. Questa sindrome può essere ricondotta a quegli edifici che presentano un elevato grado di “ermeticità” ovvero risultano sigillati per vari motivi (ad esempio per contenere le dispersioni di calore per ventilazione e garantire una migliore efficienza energetica) e magari sono dotati di un impianto di ventilazione che non funziona in modo adeguato. I sintomi più diffusi possono essere mal di testa, affaticamento, difficoltà di concentrazione, irritazioni alle mucose, ecc. mentre le cause possono essere diverse a partire dall’inquinamentoindoor in correlazione con condizione microclimatiche interne, illuminazione e…